tricot, uncinetto
Leave a comment

Tricot, la mia nuova passione!

Tricot, proprio così….oppure potete chiamarlo uncinetto, crochet….insomma come volete voi.

Mai e poi mai avrei pensato che mi sarei letteralmente appassionata a questo tipo di lavoro creativo. L’ultima volta che ho preso in mano un uncinetto è stato un secolo fa. Avevo circa 7 anni quando mia mamma mi iniziò a questo tipo di “lavoretti”, insieme ai ferri e al punto croce.

Ho resistitito pochi mesi, lo ammetto. Dopo aver fatto centrini, cinturine e altre piccole creazioni ho mollato il colpo, roba da nonnette! Con i ferri  avevo iniziato a fare un maglioncino, tra l’altro con un punto parecchio complicato con due colori. I primi giorni era tutto un sferruzzare, poi sempre meno e fu così che dopo un anno di abbandono mia mamma in un raptus di rabbia me l’ha disfatto tutto sotto i miei occhi increduli. Così è finito il mio breve rapporto con ferri e uncinetti….almeno pensavo…..

Il tricot l’ho sempre trovato un lavoro noioso, ripetitivo, da far fare alle signore di una certa età con la copertina sulle gambe, sedute sulla poltrona mentre guardano una soap opera alla tv.

E invece no!

Mi sono dovuta ricredere e non so come e perchè!

bracciale tricot verde militare fettucciabracciale fettuccia tricot rosa anticobracciale fettuccia lycra tricot

Diciamo che ho sempre amato le cose naturali, grezze e le lavorazioni artigianali con filati grossi e allora ho pensato di utilizzarli per le mie creazioni, così un giorno ho preso un uncinetto e ho provato a lavorare la fettuccia e OPLA’ mi ha preso di brutto.

Non ho inventato nulla, almeno non stavolta, semplicemente ho scoperto una cosa dopo che molti prima di me l’hanno sperimentata ma mi piace un sacco. Ci sono un sacco di lavori in tricot sul web molto belli e colorati.

collane tricot uncinetto fettuccia

Lo trovo un lavoro rilassante, proprio perchè ripetitivo e senza grande attenzione, ma allo stesso tempo gratificante. Vedere che punto dopo punto si crea un bracciale o una collana mi da un sacco di soddisfazione.

All’inizio ho provato con dei bracciali “normali”, poi man mano ho aumentato le dimensioni fino a farli diventare belli “cicciotti”, come piacciono a me…importanti, d’effetto, ma allo stesso tempo leggeri, facili da indossare, comodi e pratici.

bracciali tricot

Poi ho pensato di fare delle collane girocollo che indossate hanno il loro bell’effetto sia in inverno con un dolcevita o un golfino ma d’estate con il collo e le spalle scoperte sono una meraviglia!

Fortunatamente di fettuccia ne ho di tutti i colori e allora mi sono messa all’opera e ho creato un sacco di parure, di bracciali di tutti i generi: grossi, sottili, con decorazioni, perle, bottoni etc.etc.etc….

Diciamo che mi sono fatta prendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *